fbpx

I viaggi avventurosi che deve provare ogni amante del turismo

Fare safari tra le fiere nelle riserve africane, nuotare tra due placche terrestri ed esplorare immense lande desolate: queste e molte altre sono le avventure che ogni turista che ama l’adrenalina deve fare almeno una volta nella vita. Sono proprio i viaggi avventurosi che lasciano il segno più profondo nell’animo del turista più aperto mentalmente, ovvero colui che mette alla prova il proprio coraggio o che semplicemente soddisfa la sua voglia di conoscere a fondo e non superficialmente, una nuova terra, custodendola per sempre nel cuore.

Patagonia

Tra i viaggi avventurosi che tutti i turisti più intrepidi desiderano fare c’è quello in Patagonia, la terra all’estremo sud del mondo condivisa da Cile e Argentina, con la Cordigliera delle Ande a fare da confine.
Dalla città di Puerto Madryn partono escursioni verso Punta Tombo, dove si possono avvistare i pinguini Magellano, oppure alla volta della Penisula de Valdès dichiarata Patrimonio dell’UNESCO, a largo della quale le barche permettono al viaggiatore di scorgere le balene franche, leoni marini e balene.
Da Ushuaia, la città più meridionale del pianeta, si può visitare il Parco Nazionale della Terra del Fuoco, con percorsi da trekking nella pampa o lungo il sentiero costiero.
Non si può lasciare la Patagonia senza aver raggiunto il Parco Nazionale Los Glaciers, dove si trova il maestoso ghiacciaio Perito Moreno, anch’esso sito UNESCO: in kayak ci si può avvicinare a questo monumento della natura in costante trasformazione.

Galapagos

Queste isole dellì’Oceano Pacifico site a largo delle coste dell’Ecuador hanno ospitato a lungo Charles Darwin, che qui sviluppò la sua teoria dell’evoluzione. A ispirare i suoi studi furono le specie animali ancora oggi presenti, a partire dalle tartarughe giganti, oggi visitabili all’interno del Fausto Llerena Tortoise Center sull’isola di Santa Cruz.
Visitando l’Isla Isabela, dove è possibile anche partecipare a un’escursione guidata alla volta del vulcano attivo della Sierra Negra, si possono scorgere invece i fringuelli di Darwin che svolazzano all’ombra del vulcano Wolf, mentre raggiungendo l’Isla Santiago si incontrano i pinguini sulla remota spiaggia di Pinnacle Rock: sulla spiaggia di Red Sand Beach sono i leoni marini a catturare la scena, crogiolati al sole che scalda questa terra.
Presso l’Isla di Espaniola, così come a Punta Suarez, si possono invece scorgere albatross e iguana dalle dimensioni notevoli.

Botswana

Sono pochi i luoghi al mondo dove poter provare l’ebbrezza di un vero safari e tra questi c’è il Botswana, in Africa Meridionale. Il Parco Nazionale Chobe permette ad esempio, agli amanti dei viaggi avventurosi, di avvistare bufali ed elefanti che si abbeverano nel fiume Chobe, oltre ovviamente a coccodrilli del Nilo, antilopi, leoni e ippopotami. Alternativa altrettanto affascinanti sono rappresentate dal Deserto del Kalahari, dove è possibile entrare in contatto col popolo dei Boscimani e dalla Moremi Game Reserve all’interno del Delta dell’Okawango: qui a colpire è la varietà paesaggistica che si incontra, tra savana, aree lagunari e umide punteggiare da ninfee, foreste di acace e boschetti di Mopane.
Non si può lasciare il Botswana senza aver ammirato in tutta la loro imponenza le Victoria Falls, le cascate più scenografiche al mondo situate al confine dello Zimbawe, il cui salto da un’altezza di 100 m. crea un boato e un vapore acqueo sorprendenti.

Nuova Zelanda

Il film “Il Signore degli anelli” è stato girato in gran parte proprio in Nuova Zelanda, la terra dei Maori situata a largo dell’Australia, nel cuore dell’Oceano Pacifico. Tra escursioni a piedi, in mountain-bike o in kayak, l’avventura è assicurata: si può camminare nel Parco Nazionale Westland Tai Poutini fino a raggiungere il ghiacciaio Franz Josef oppure tra i geyser e le fumanti sorgenti termali di Rotoura fino ad arrivare al Wai-O-Tapu dove si trova il geyser Lady Knox.
La Nuova Zelanda è poi la terra del meraviglioso Milford Sound, un fiordo racchiuso tra pareti rocciose altissime accarezzate qua e là da cascatelle, con i delfini e i pinguini che fanno capolino dal mare. Il Milford Sound può essere visitato in kayak per una vera esperienza indimenticabile, mentre in barca si può raggiungere Bay of Island, navigando tra la vivace fauna marina locale.

Perù

Il Perù è un Paese spettacolare dal punto di vista paesaggistico, con la natura che trova la sua massima espressione nell’impenetrabile Foresta Amazzonica e nel Lago Titicaca. Questo specchio lacustre sorge a ben 3812 m. di altezza e si afferma come il lago più alto al mondo: era sacro all’antico popolo Inca ed è navigabile, permettendo a tutti di poter raggiungere gli isolotti che ne punteggiano al superficie. Le isole degli Uros e quelle di Amantani permettono al turista di entrare in contatto con popoli dalle origini antiche, magari consumando con loro un frugale pasto a base di quinoa, patate e trote.
A poco meno di 300 km dal Lago di Titicaca si trova la Rainbow Mountain, sito UNESCO che lascia letteralmente a bocca aperta chi decide di raggiungerlo percorrendo un percorso da trekking che arriva a sfiorare i 5200 m. di altezza. Si tratta di una montagna che mostra striature di sette colori diversi, per via della presenza di minerali e detriti che regalano questo straordinario effetto simile ad un arcobaleno.

Islanda

Tra i viaggi avventurosi più emozionanti che si possono fare c’è quello in Islanda, la terra plasmata nel corso dei secoli dalla costante attività vulcanica. Percorrendo il Golden Circle è possibile scoprire le principali attrazioni naturali islandesi, dal geyser Gesyr al cratere Kerid formatosi più di 6500 anni fa fino alle roboanti Cascate Gullfoss. Questo percorso permette poi di visitare l’incontaminato Parco Nazionale di Thingvellir e immergersi nella Faglia di Silfra, ritrovandosi a nuotare letteralmente tra la placca tettonica americana e la placca europea.
Tra i luoghi più selvaggi dell’Islanda ci sono poi la Penisola di Snæfellsnes, con l’iconico monet Kirkjuffel dalla forma perfettamente conica visibile dalle scenografiche cascate Kirkjufellsfoss e la laguna glaciale di Jökulsárlón punteggiata da centinaia di iceberg. Questa laguna si trova a due passi dall’ancestarle e ostile Diamond Beach dalla sabbia nera vulcanica e dalla straordinaria Grotta Blu, cavità di ghiaccio formatasi al di sotto del ghiacciaio Vatnajokull.

Ricevi i nuovi articoli

Loading